Sviluppo locale

sdfsdf

Giovedì 14 Gennaio 2021

Attività d'impresa a Trapani: protocollo tra Prefettura e Camera di Commercio

Ultima modifica: Martedì 23 Marzo 2021
Giovedì 22 Febbraio 2024

In Italia anche la più piccola attività turistica può rivelarsi un grande capolavoro: accredita la tua impresa su italia.it, mettiti in mostra e fatti trovare dai turisti italiani e internazionali

Maggiori informazioni su: www.italia.it

Ultima modifica: Giovedì 22 Febbraio 2024
Lunedì 5 Febbraio 2024

Bando 2024 per la concessione di contributi a fondo perduto alle Associazioni/Confraternite organizzatrici dei riti della Settimana Santa in Provincia di Trapani

La Camera di Commercio di Trapani istituisce un contributo a fondo perduto destinato alle Associazioni ed alle Confraternite regolarmente costituite, del territorio provinciale che hanno lo scopo di organizzare e gestire i riti sacri della Settimana Santa Trapanese. Il presente bando si inserisce nell’ambito delle iniziative promozionali a favore del territorio ed adottate dal sistema camerale nazionale. 

Le domande di ammissione al contributo dovranno essere trasmesse, a pena di esclusione, esclusivamente all'indirizzo PEC  camera.commercio.trapani@tp.legalmail.camcom.it, a partire dal 05 febbraio 2024, ore 08:00 fino alle ore 24:00 del 15 marzo 2024, riportando nell’oggetto la dicitura: BANDO CONTRIBUTO TURISMO RELIGIOSO. Saranno escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. 

Bando pubblicato nella sezione "Amministrazione Trasparente" al link Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

Ultima modifica: Lunedì 5 Febbraio 2024
Lunedì 5 Febbraio 2024

Tribunale di Marsala: Decreto n° 15/2024 del Comitato per la formazione dell'Albo dei CTU e dei Periti del Giudice

Portale albo CTU, periti ed elenco nazionale - Apertura del sistema - Primo popolamento

1.      Inquadramento normativo.

Com’è noto, l’art. 16-novies, del d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con legge 17 dicembre 2012, n. 221, come introdotto dall’art. 14, comma 2, del d.l. 27 giugno 2015, n. 83, convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 132, ha previsto che le domande di iscrizione all'albo dei consulenti tecnici d’ufficio, ex art. 13 disp. alt. c.p.c., e all’albo dei periti presso il tribunale, ex art. 67 disp. att. c.p.p., siano inseriti con modalità telematiche e che i medesimi albi, in ogni ufficio giudiziario, siano tenuti con modalità esclusivamente informatiche.

A sua volta, l'art. 24-bis disp. att. op.c., come introdotto dalPart. 4, comma 2, lett. g), del d.lgs. 10 ottobre 2022, n. I497nrevede l’istituzióne presso il Ministero della giustizia di un elenco nazionale dei consulenti tecnici d’ufficio, suddiviso per categorie e contenente l’indicazione dei settori di specializzazione di ciascuna categoria. In tale elenco nazionale confluiscono automaticamente le annotazioni dei provvedimenti di nomina; e deve essere accessibile al pubblico attraverso il portale dei servizi telematici (PSTÌ del Ministero della giustizia.

Con il decreto del Ministro della giustizia 4 agosto 2023, n. 109, infine, è stato approvato il Regolamento concernente Tindividuazione dei requisiti per l'iscrizione all'albo dei consulenti tecnici d’ufficio, nonché delle regole per la formazione, la tenuta e Taggiornamento dell’elenco nazionale dei consulenti tecnici d’ufiìcio.

2.      Entrata in vigore della disciplina.

Sia la norma primaria che il citato regolamento ministeriale, stabiliscono che la tenuta con modalità informatica degli albi ed elenchi sia regolata in conformità alle specifiche tecniche adottate dal Direttore generale della DGSIA di questo Dipartimento.

In data 5 dicembre 2023 è avvenuta la pubblicazione delle ridette specifiche tecniche sul sito internet del Ministero della giustizia e, pertanto, decorsi trenta giorni dalla citata pubblicazione ai sensi deipari. 16-novies, comma 6, del d.l. n. 179 del 2012, le disposizioni sulla tenuta informatica degli albi CTU e degli albi dei periti saranno efficaci a partire dal prossimo 4 gennaio 2024.

3.      Il Portale albo CTU, periti ed elenco nazionale.

Per assicurare l’attuazione delle disposizioni in tema di albo CTU, albo periti ed elenco nazionale, il Ministero ha realizzato un unico portale denominato “Portale Albo CTU. periti ed elenco nazionale”, attraverso il quale sarà possibile inoltrare le domande di iscrizione a ciascun albo circondariale da parte dei professionisti e su cui potranno essere effettuate tutte le interrogazioni utili per ottenere i dati relativi ai consulenti tecnici iscritti nei singoli albi circondariali.

L’accesso al portale sarà reso disponibile a partire dal prossimo 4 gennaio 2024.1 sistemi civili (SICTD, SIECIC, SIGP, CONSOLLE MAG) sono stati adeguati al fine di poter colloquiare con il suddetto Portale.

4.      Iscrizioni all’albo informatico.

In base all’art. 16-novies, comma 7, del d.l. n. 179 del 2012, i soggetti che alla data di acquisto di efficacia delle disposizioni sulla tenuta degli albi CTU e periti in modalità informatica sono_già iscritti nei medesimi albi, inseriscono i .propri dati, con modalità telematiche e in conformità alle specifiche lècnfchè adottate dal OG DGSÌA,entro jl termine perentorio^dTnovanta giorni dalla pubblicazione sul sito internet del Ministero della giustizia delle ridette specifiche tecniche.

Ancora, ai sensi dell’art, 10 del d.m. n. 103 del 2023, i professionisti che alla data di entrata in vigore del detto decreto (26 agosto 2023), erano già iscritti all'albo CTU tenuto in modalità analogica, mantengonoj'iscrìzione e potranno chiedere di essere inseriti in uno o più settori di specializzazione della categoria dì appartenenza o di una diversa categoriaTallegando all istanza da inoltrare telcmaticamente la documentazione prescritta dal medesimo decreto ministeriale.

Dunque, i consulenti tecnici d’ufficio e i periti già iscritti negli albi circondariali tenuti in modalità cartacea alla data del 4 gennaio 2024. dalla medesima data potranno ripresentare la domanda di iscrizione attraverso la procedura telematica prevista sul suddetto Portale, naturalmente senza necessità di effettuare un nuovo pagamento del bollo e della tassa di concessione governativa.

I professionisti già iscritti alla data del 4 gennaio 2024 ad un albo CTU o ad un albo dei periti, dovranno ripresentare domanda di iscrizione entro il termine perentorio del 4 marzo 2024, che coincide con la scadenza dei novanta giorni dalla pubblicazione delle specifiche tecniche nel sito del Ministero della giustizia.

A decorrere dalla predetta data del 4 marzo 2024, gli albi CTI) e gli albi dei periti, già costituiti in formato analogico, saranno sostituiti ad ogni effetto dagli albi telematici istituti in ogni tribunale.

In forza delPart. 5, comma 10, del d.m. n. 103 del 2023, invece, le nuove domande di iscrizione all’albo CTU potranno essere presentate dai professionisti esclusivamente neirarco di due finestre temoorali, comprese Luna tra il l°marzo e il 30 aprile e l’altra tra il 1° settembre e il 31 ottobre di ciascun anno.

Rimangono libere, invece, in mancanza di norme specifiche anche di fonte secondaria, le modalità di presentazione delle domande telematiche per le nuove iscrizioni all’albo dei periti tenuto in modalità telematiche.

Ultima modifica: Lunedì 5 Febbraio 2024
Venerdì 26 Gennaio 2024

Istituzione del “Portale CTU, periti e elenco nazionale”: decreto legislativo 10 ottobre 2022 n. 149, art. 4, comma 2, lettera g)

Il Ministero della Giustizia ha comunicato l’avvenuta apertura del “Portale CTU, periti ed esperti nazionali” al quale devono iscriversi i professionisti già iscritti ad un albo dei “consulenti tecnici d’ufficio” (CTU) o ad una albo dei periti. Vedi comunicato

Ultima modifica: Venerdì 26 Gennaio 2024
Mercoledì 10 Gennaio 2024

Esiti procedimento istruttorio delle domande per i contributi sotto forma di Voucher digitali I4.0 Bando anno 2023

Ultima modifica: Mercoledì 10 Gennaio 2024
Venerdì 8 Settembre 2023

Sistemi Agricoli Mediterranei (SAM): corso di Laurea UNIPA 2023/2024 attivato presso il polo di Trapani

Sistemi Agricoli Mediterranei (SAM) è il nuovo corso di Laurea che il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo ha attivato per il corrente anno accademico 2023/2024 presso il polo territoriale di Trapani. Gli organi accademici e i portatori di interesse hanno accolto favorevolmente il nuovo corso di laurea sulle scienze e tecnologie agrarie e forestali (Classe di laurea L-25 Scienze e  tecnologie Agrarie e Forestali) che ha l’obiettivo di affrontare gli ambiti della produzione primaria (produzioni vegetali e produzioni animali) in un'ottica di filiera all’interno del territorio siciliano e delle aree che ricadono all’interno del bacino del mediterraneo che si caratterizzano per una forte fragilità ambientale. Si propone, in particolare, in linea con i principi di sostenibilità riportati nel documento Agenda 2030 approvato dalle nazioni unite, di formare figure in grado di sviluppare ed applicare strategie di adattamento (uso di acque non convenzionali, uso di tecniche agronomiche per il mantenimento ed il miglioramento della fertilità del suolo) per continuare a garantire la presenza di colture agrarie fortemente caratterizzanti l’ambiente caldo-arido del bacino del mediterraneo - oggi fortemente esposto ai cambiamenti climatici - e per introdurne altre (come ad esempio le specie vegetali tropicali e sub-tropicali) sempre in un’ottica di filiera. Queste ultime specie, infatti, in relazione anche alle mutate condizioni delle abitudini alimentari della popolazione italiana sono sempre più richieste dal mercato regionale, nazionale ed europeo. 

Il corso di laurea in SAM aderisce alla Convenzione 110 e lode e per tale motivo consente ai dipendenti della pubblica amministrazione di potere seguire il corso anche online. (https://www.unipa.it/target/futuristudenti/informazioni-sui-corsi-di-studio/pa-110-e-lode/). 

Il corso inizierà il 2 ottobre 2023 e si svolgerà presso il complesso “Principe di Napoli” del Consorzio Universitario di TRAPANI. 

Sito del corso: https://www.unipa.it/dipartimenti/saaf/cds/sistemiagricolimediterranei2292/ 

Per iscriversi al corso: https://www.unipa.it/target/futuristudenti/ 

Ultima modifica: Venerdì 8 Settembre 2023
Martedì 1 Agosto 2023

UNIONCAMERE - Servizio Nuove Imprese (SNI): Piattaforma per l'aspirante imprenditore

La piattaforma del Servizio Nuove Imprese - SNI si rivolge a coloro, aspiranti e neo-imprenditori, che pensano di prendere la via imprenditoriale come possibile scelta di lavoro e vogliono saperne di più. 

La piattaforma è ricca di percorsi, materiali di approfondimento e servizi, gratuita e semplice da usare! 

Offre differenti dimensioni di utilizzo, che hanno lo scopo di accompagnare l’utente in un percorso di consapevolezza sul significato di diventare imprenditori e fare impresa, condividendo informazioni di base, orientamento all’imprenditorialità, expertise tecnico, attività formative e di assistenza tecnica alla creazione di impresa, notizie e informazioni dai territori, messe a disposizione dalla rete camerale italiana.

Ultima modifica: Martedì 1 Agosto 2023
Venerdì 10 Marzo 2023

Unioncamere Sicilia - Iniziativa Stay Export

Unioncamere Sicilia in sinergia con le Camere di Commercio della Sicilia, promuove l'iniziativa Stay Export, finanziata da Unioncamere a valere sul Fondo Intercamerale di Intervento 2022 ed in collegamento con le iniziative realizzate nell’ambito del Progetto SEI (Sostegno all’Export dell’Italia), finalizzate ad aiutare le imprese esportatrici a fronteggiare le difficoltà sui mercati internazionali.

Il Progetto Stay Export consiste nella valutazione del grado di interesse e delle effettive capacità e potenzialità di presenza dell’impresa nei diversi paesi esteri, sarà prevista una attività di affiancamento personalizzato a distanza (web-mentoring) offerto dalla rete delle Camere di commercio Italiane all’estero (https://www.assocamerestero.it/camere).

Le imprese devono appartenere ad uno dei seguenti settori: Agroalimentare (vitivinicolo, oleario, dolciumi e prodotti da forno, caseario, lavorazione carni e salumi, ecc.); Meccanica, componentistica e automazione industriale; Sistema moda; Arredo, design e sistema casa; Componenti elettrici ed elettronici; Gomma e plastica; Sanità (farmaceutico, elettromedicali, DPI, ecc.); Chimica e cosmetica; ICT e high tech; Automotive e altri mezzi di trasporto; Costruzioni (edilizia, serramenti, vetro, ceramica, ecc.); Ambiente ed energia, servizi. Eventuali proposte derivanti da imprese di ulteriori settori potranno essere valutate dalla CCIAA ai fini della candidatura. Sono in ogni caso esclusi i settori della consulenza gestionale ed il turismo.

L’attività progettuale consisterà nella partecipazione ad un percorso di orientamento al mercato (web-mentoring) della durata di 90 minuti, tenuto dalla CCIE con personale interno o tramite ricorso a consulenti esterni, che includerà informazioni su: approccio culturale al paese di riferimento; livello di barriere d’ingresso; macro-tendenze del settore; aspetti operativi legati all’export; strategie commerciali; opportunità d’ investimento.

Le aziende che intendono partecipare al programma devono semplicemente profilarsi sul sito www.sostegnoexport.it (password: progettosei) e successivamente accedere con le proprie credenziali nell'apposita sezione riguardante il Programma Stay Export e indicare i mercati di proprio interesse, suddivise per area geografica (Europa, Nord e Sud America, Asia e Australia, Medio Oriente e Africa).

Le profilazioni all’interno dell’apposita sezione dovranno avvenire dal 13/02/2023 al 15/03/2023.

Gli aiuti relativi alla definizione del pacchetto di servizio composto da web-mentoring sono concessi gratuitamente, in regime “de minimis”, ai sensi dei Regolamenti n. 1407/2013 e n. 717/2014 del 27 giugno 2014 (GUUE L 190 del 28.6.2014).

Per ulteriori informazioni:

ufficioestero@unioncameresicilia.it   

Tel. 091.2767893

Unioncamere Sicilia
Via E. Amari, 11
Tel. 091/321510
www.unioncameresicilia.it

Ultima modifica: Venerdì 10 Marzo 2023
Martedì 28 Febbraio 2023

La Camera di Commercio I.A.A. di Trapani eroga voucher digitali a 29 imprese del territorio

A seguito dell’emanazione del Bando Voucher Digitalizzazione per l’anno 2022, la Camera di Commercio di Trapani ha liquidato a 29 imprese del territorio un importo complessivo di 129.284,38 euro. 

Le imprese partecipanti all’iniziativa -finalizzata a rendere le microimprese e le piccole e medie imprese maggiormente competitive, smart e innovative- hanno presentato progetti diversificati in tema di digitalizzazione: e-commerce all’acquisto e utilizzo di un sistema “Enterprise Resource Planning” (ERP). 

“Sono orgoglioso -afferma il Commissario, Dott. Giuseppe Pace- che la Camera di Commercio, ancora una volta, ha dimostrato di rendersi vicina alle imprese trapanesi, che trovano in essa un posto sicuro per ricevere sostegno e informazioni in grado di supportarle anche nella fase della digitalizzazione, soprattutto in questo periodo tanto delicato e difficile per l’economia mondiale”.

I voucher per la digitalizzazione rappresentano una delle molteplici azioni poste in essere dalla Camera di Commercio, per la crescita delle imprese del territorio, unitamente ad altre iniziative quali: il rilascio on line dei “certificati d’origine”, la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e il “cassetto dell’imprenditore”, in grado di ridurre i tempi di erogazione dei servizi e alleggerire il peso della burocrazia. 

                            L’addetto stampa 

                        Dott. Giuseppe Cassisa 

Ultima modifica: Martedì 28 Febbraio 2023